Questo è uno dei giochi di casinò più rappresentativi mai esistito – ma quali sono le sue origini?

Storia del blackjack

Chi ha inventato il blackjack?

Il blackjack sarà pure uno dei giochi di casinò più popolari, ma le sue origini sono tuttora argomento di dibattito.

La prima attestazione scritta di un gioco con regole simili può essere rintracciata con un salto indietro nel tempo, nella Spagna del XVII secolo, quando Miguel de Cervantes scrisse una serie di novelle chiamata Novelas Ejemplares. Una di queste storie riguardava due personaggi che giocavano un gioco chiamato ventiuna, parola spagnola che significa 21. Non aveva le regole del blackjack, ma c’erano delle caratteristiche simili. La storia fu scritta tra il 1601 e il 1602, ed è facile dedurre che si giocasse a ventiuna anche prima di allora.

Alcuni storici ritengono che il gioco ad oggi conosciuto come blackjack si giocava al principio nei casinò francesi verso la fine del XVII secolo. Si chiamava Vingt-et-Un (21), e proveniva dal Chemin de Fer e dal French Ferme, due giochi di carte molto popolari nella Francia di quell’epoca.

Esiste inoltre una teoria secondo cui gli antichi romani giocassero un’antica versione del blackjack. Questi amavano giocare d’azzardo e il loro gioco era costituito da blocchi di legno che indicavano diversi valori numerici.

Nonostante sia poco chiaro chi fu l’inventore del blackjack, il gioco conosciuto ai giorni nostri ebbe origine quando lo stato del Nevada legalizzò il gioco d’azzardo nel 1931. Era ancora chiamato 21 e in breve tempo divenne popolare nei primi casinò di Las Vegas. Per attirare più giocatori, alcuni casinò introdussero una regola speciale: una mano con qualsiasi dei black jack (jack di picche o jack di fiori), con l’asso di spade vincerebbe 10-1 – e da qui il nome black jack. Questa regola ebbe vita breve ma il suo nuovo nome rimase tale.

Film e programmi televisivi

La natura del blackjack, in cui buona parte del gioco dipende dallo scoprire la carta successiva, è intrinsecamente coinvolgente. Questo ha portato ad alcune scene indimenticabili nel cinema e nella televisione.

La trama del film del 2008 dal titolo 21 era incentrato sul blackjack – come si deduce dal titolo. È basato sulla storia vera della squadra di blackjack MIT, con attori del calibro di Jim Sturgess, Kate Bosworth, Kevin Spacey and Laurence Fishburne. Un gruppo di studenti vengono istruiti sul conteggio delle carte e utilizzano queste nuove abilità per vincere milioni ai casinò di Vegas. Ovviamente non andò tutto liscio.

Una notte da leoni è stato un grande successo quando uscì nel 2009. Tratta di un gruppo di amici che si reca a Las Vegas per un addio al celibato e dio solo sa cosa non succede una volta arrivati. Dopo essersi ritrovati con un enorme debito con un gangster locale, tentano di riguadagnare il denaro tramite il conteggio delle carte a blackjack.

Il film incassò al botteghino più di 467,5 milioni di dollari – record ancora imbattuto per una commedia vietata ai minori negli Stati Uniti. Divenne inoltre la commedia più venduta in DVD e Blu-Ray.

Il blackjack è stato anche parte centrale della trama de L’uomo della pioggia, vincitore dell’Oscar alla migliore fotografia, al miglior regista e alla migliore sceneggiatura originale, nel 1989. Dustin Hoffman ha inoltre vinto l’Oscar come miglior attore per la sua interpretazione di Raymond Babbit, un idiota sapiente. Babbitt si reca a Las Vegas con suo fratello (interpretato da Tom Cruise), dove il conteggio di carte lo porta alla vittoria al tavolo del blackjack.

Letteratura che cita il blackjack

Il blackjack o le sue versioni precedenti, hanno ispirato la letteratura sin da quando Miguel Cervantes scrisse sul gioco ventiuna nel lontano XVII secolo.

Uno dei libri più degni di nota riguardo il blackjack è rappresentato da Bringing down the house, di Ben Mezrich, che divenne un bestseller del New York Times e successivamente adattato per il grande schermo nel film 21.

È classificato come saggistica, nonostante contenga dei disclaimer per cui i nomi di vari personaggi e luoghi sono stati cambiati, metnre molti eventi e personaggi sono frutto di una mescolanza di eventi e persone reali. Nonostante queste dichiarazioni, il Boston Globe affermò che questo non fosse ‘un lavoro di saggistica, in qualunque accezione del termine’, sostenendo che molti degli eventi non ebbero luogo o fossero largamente ingigantiti.

The Blackjack Hijack, un romanzo scritto da Charles Einstein nel 1976, si incentra su questo gioco. Da questo libro venne in seguito tratto il film per la televisione chiamato Nowhere to run, con David Janssen.

Edward O. Thorp, l’inventore del primo computer portatile nel 1961, fece uso della sua genialità nella scrittura di Beat the Dealer: A Winning Strategy for the Game of Twenty-One, nell’anno successivo. Le sue strategie divennero così popolari che il libro fu presto uno dei più venduti. Thorp mise alla prova le sue teorie nei casinò, avvalendosi del supporto anche finanziario di esperti giocatori al casinò.

Inizia a giocare a blackjack su Betway Casinò

Leggere la storia del blackjack ti appassiona? Allora buttati in pista su Betway Casin.

Sia che che tu abbia appena iniziato o sia un esperto, c’è di sicuro un gioco che fa per te. Con più di 10 diversi giochi di blackjack in offerta, troverai senza dubbio quello giusto.

 

Poker is restricted in your country

Please visit one of our other sites to play

sports

Check the Best Live Odds

Bet

live casino

Play with real people

Play